Inserisci sottotitolo qui

BMW BREVETTA IL TELAIO IN CARBONIO CON FORCELLONE FLESSIBILE INTEGRATO 

Forcelloni in carbonio non sono di certo una novità, e non lo sono nemmeno i telai in carbonio. Ma le due cose unite in un unico pezzo non si erano ancora viste, finora. BMW ha infatti brevettato un telaio in fibra di carbonio che ha il forcellone come parte integrante della struttura. Entrambi i componenti sono formati da un laminato in flbra di carbonio, con il forcellone che nasce come prolungamento direttamente del telaio principale. Ciò consente di risparmiare punti di ancoraggio e leveraggi. Il disegno depositato per il brevetto mostra infatti una struttura priva di perno del forcellone. Ovviamente, però, non si tratta di un telaio rigido da bobber, ma di una nuova soluzione ammortizzante ottenuta grazie alla flessibilità del materiale. 
Questa struttura sfrutta infatti le proprietà dei componenti in carbonio, che sono estremamente rigidi in una direzione e rimangono flessibili nell'altra, se adeguatamente costruiti. Per la costruzione del braccio oscillante, si applica la rigidità nella direzione trasversale, mentre la flessibilità verticale è destinata a imitare il movimento di oscillazione convenzionale. Inoltre, questo nuovo sistema di BMW non fa a meno di un ammortizzatore classico, che resta necessario per smorzare il movimento del forcellone e della ruota posteriore. 
Alla base di questa domanda di brevetto non sembra esserci un modello concreto, ma più un principio costruttivo in generale. Chissà se in futuro vedremo una moto dotata di una struttura simile... 

fonte:www.motociclismo.it